Primo piano

VERBALE DI ASSEMBLEA DEI SOCI del 29 marzo 2014

2014 Verbale di Assemblea dei Soci del 29 marzo 2014 ...

News
martedý 13 maggio 2014

VERBALE DEL CONSIGLIO DIRETTIVO del 1 marzo 2014

2014 Verbale di Consiglio Direttivo del 1 marzo 2014 ...

lunedý 22 luglio 2013

NUOVO CODICE DEONTOLOGICO 2013

NUOVO CODICE DEONTOLOGICO (download) MODULO DI ADESIONE ALLA SEZIONE ALLEVAMENTI DEL CIB (download) Tutti gli allevatori sono invitati ad inviare documentazione e modulo entro il 6 agosto 2013 a area.salute@bulldogitalia.it Coloro che avessero giÓ inviato la documentazione (modulo di adesione alla sezione allevame...

Anasarca

Anasarca
Malattia che colpisce il feto nell'ultimo periodo di gravidanza caratterizzata da edema diffuso a sottocute e organi interni con gravità variabile .

N ei casi gravi il feto si presenta gonfio di liquidi in modo esagerato, non è possibile fare presa con le dita sulla pelle, il cucciolo non riesce a respirare per incapacità ad espandere la cassa toracica e muore alla nascita o pochi minuti dopo, il peso è anche più del doppio del peso medio e può raggiungere i 600-800 grammi.

Nelle forme meno gravi si apprezza un edema sottocutaneo diffuso, la pelle può essere presa con due dita e il cucciolo riesce a respirare, il peso del cucciolo è superiore alla media.

L'incidenza di questa patologia nel BI è la più elevata fra le malattie congenite e dalle statistiche in nostro possesso supera il 10%.

Cause

La causa o le cause non sono del tutto chiare, non esistono studi esaurienti in merito a questa malattia. Si è visto che tende a colpire linee di sangue e a ripetersi con una certa frequenza sulla stessa fattrice.

Dalle esperienze di campo e da studi fatti si pensa a :

Una causa genetica è plausibile.

Una particolare sensibilità al cloruro di sodio e anche questo è plausibile.

Una ipoprotinemia materna non è stata dimostrata.

Sulla malformazione cardiaca i giudizi degli studiosi sono contrastanti.

Infezione o infiammazione placentare è plausibile.

Allo stato attuale il problema è aperto e potrebbe essere interessante pianificare uno studio scientifico.

Sintomi sulla fattrice

La fattrice beve molta acqua.

A quattro settimane di gestazione l'areola del capezzolo ha un colore opalescente con riflessi bluastri e la pelle assume l'apparenza di carta.

Negli ultimi giorni di gravidanza un'ecografia evidenzia la presenza di anasarca/he.

Trattamento

I cuccioli con forma grave non si salvano, possono respirare non più di 30'-60' dopo la nascita.

Le forme meno gravi possono essere affrontate in modo aggressivo somministrando un diuretico furosemide (lasix) a un dosaggio da 0,2 a 1-2 ml intramuscolo ripetuto ogni 45'- 2 ore per non più di tre volte.

Stimolare l'urinazione sfregando la zona inguinale del cucciolo ogni 2-3'.

Continuare per almeno 1-2-4 ore fino a quando il cucciolo non ha iniziato a respirare con regolarità.

Il trattamento diuretico aggressivo determina una perdita di potassio massiccia col rischio di morte il giorno successivo, per evitare questo è consigliato acquistare in farmacia compresse di potassio uso umano, scioglierle in acqua e somministrare alcune gocce al cucciolo ogni 2 ore (5-6 gocce) nei primi 2 giorni.

Per una valutazione più precisa e per evitare la disidratazione del cucciolo anasarca è meglio pesarlo e valutare la differenza dal peso medio degli altri cuccioli e tenerlo a circa il 10% superiore (al peso medio) in seconda giornata.

Prevenzione

Sulla fattrice con sospetto di portare anasarche si somministra un diuretico furosemide  alla dose di 20-25 mg ogni 12 ore nelle ultime 2 settimane di gravidanza.