Primo piano

ASSEMBLEA GENERALE DEI SOCI 2024

Oggetto: convocazione Assemblea Generale dei soci del Circolo Italiano Bulldog. Si comunica che l’Assemblea Generale dei soci del Circolo Italiano Bulldog è convocata il giorno 3 marzo 2024 in Castelnovo di sotto, via Giacomo Puccini n. 1 c/o l’Hotel Poli, alle ore 09.30 in prima convoc...

News
domenica 28 maggio 2023

28.05.2023 - CLASSIFICA SPECIALE DI PALERMO

http://www.bulldogitalia.it/articoli.asp?id=1135 ...

luned́ 8 maggio 2023

08.05.2023 - CLASSIFICA RADUNO DI PRIMAVERA

http://www.bulldogitalia.it/articoli.asp?id=1134 ...

domenica 7 maggio 2023

07.05.2023 - CLASSIFICA SPECIALE DI ERCOLANO

http://www.bulldogitalia.it/articoli.asp?id=1134 ...

marse

Malattie oculari

 Malattie oculari

Il bulldog soffre di alcune malattie oculari che fortunatamente coinvolgono prevalentemente gli annessi oculari esterni: palpebre, terza palpebra con la sua ghiandola lacrimale, congiuntiva e cornea. 
Particolare attenzione è da porre alla ghiandola lacrimale della terza palpebra. L'asportazione di questa aumenta l'incidenza di cheratocongiuntivite secca (KCS). 
La presenza di distichie, di ciglia ectopiche palpebrali e l'entropion determinano infiammazione e ulcera corneale.

DERMOIDE CORNEALE frequenza (+)

E' la forma più comune di anomalia corneale congenita. 
Nel bulldog inglese “BI” lsi riscontra occasionalmente.

Come si presenta 
Il dermoide è una chiazza cutanea di diametro che va da uno ad alcuni millimetri. Si sviluppa in sede ectopica sulla cornea o sulla congiuntiva, generalmente sulla zona laterale dell'occhio. 
Può essere pigmentata e presentare peli più o meno lunghi. 
La presenza dei peli può irritare la cornea e la congiuntiva con cheratite e congiuntivite.

Trattamento 
Asportazione chirurgica della chiazza cutanea.

IPERTROFIA DELLA GHIANDOLA DELLA 3° PALPEBRA frequenza (++++) 
“cherry eyes” occhio a ciliegia

L'occhio a ciliegia è la malattia oculare più frequente nel BI . Se non trattata adeguatamente può portare come complicazione alla (KCS).

Come si presenta 
La fuoriuscita della ghiandola della 3° palpebra avviene nella zona mediale dell'occhio e rapidamente si infiamma presentandosi come una pallina rosso vivo delle dimensioni di un pisello.

Causa 
L'esatta causa non è conosciuta, la fuoriuscita è legata alla scarsa consistenza del tessuto connettivo che trattiene la ghiandola nella sua sede.

Trattamento 
Fino a metà degli anni 90 il trattamento consigliato era l'asportazione della ghiandola.In seguito istudi e osservazioni più approfondite hanno chiarito che:

1. La ghiandola produce dal 40% al 45% delle lacrime. Asportarla vuol dire ridurre la lacrimazione di 
questa percentuale. 
2. Cani a cui era stata asportata la ghiandola sviluppavano KCS con frequenza del 50%.

Oggi è consigliato l'intervento di riposizionamento con tecnica della “tasca”. 
Con questo intervento i risultati positivi pubblicati in letteratura scientifica vanno dal 90% al 95% 
In caso di recidiva “cedimento del tessuto lungo i punti di sutura” è possibile reintervenire con esito favorevole. 
Consiglio di rivolgersi a veterinari con provata esperienza.

CHERATOCONGIUNTIVITE SECCA “KCS” frequenza (+++)

La KCS si presenta con una certa frequenza nel BI. Dati pubblicati riportano circa il 10% di occhi colpiti. In caso di asportazione della ghiandola della 3° palpebra questa percentuale sale al 50%. 
Come si presenta 
L'occhio in una prima fase riduce la capacità di produrre liquido lacrimale, se non si instaura una corretta terapia si arriva alla perdita completa delle lacrime. 
L'occhio perde lucentezza, fino a diventare opaco, diventa molto cisposo con essudato mucopurulento. La congiuntiva e la cornea si infiammano, la cornea in un primo tempo diventa lattiginosa poi si forma uno strato pigmentato , il “panno corneale”, con perdita della visione.

Cause 
Le cause sono molteplici ed alcune restano ancora sconosciute, di seguito le più frequenti; 
1. Asportazione della ghiandola della 3° palpebra. 
2. Terapie con sulfamidici. 
3. Traumi e altre patologie oculari. 
4. Congenita ereditaria. 
5. Dopo anestesia generale “fortunatamente solo temporanea”.

Diagnosi 
Si basa sui segni clinici e sulla riduzione del liquido lacrimale misurabile con un test “Schirmer”. 
Valori normali 13- 23 mm 
Valore dubbio 9- 12 mm 
Valore diagnostico KCS inferiore a 9 mm

Prevenzione 
Considerata l'elevata incidenza di KCS nel BI consiglio di richiedere parere al vostro veterinario, con cadenza semestrale “alla vaccinazione”, riguardo misurazione della produzione lacrimale con il test di Schirmer. 
Se vengono riscontrati valori dubbi o diagnostici per KCS si intraprende terapia sull'occhio interessato.

Trattamento 
Forme leggere con discreta produzione lacrimale ciclosporina localmente 2 volte al dì 
Forme moderate e gravi ciclosporina, cortisone antibiotico, lacrime artificiali

Durante le prime fasi di trattamento è fondamentale effettuare controlli frequenti della lacrimazione (ogni15-20 gg) fino a quando non si ottiene una stabilizzazione. 
La terapia è da protrarre per tutta la vita del bulldog.

In caso di forme gravi che non rispondono alla terapia con farmaci si può intervenire chirurgicamente con la trasposizione del dotto parotideo (dotto di ghiandola salivare).

DISTICHIASI E CIGLIA ECTOPICHE frequenza (+)

Sono formazione di peli o ciglia, singoli o multipli, che crescono in sede ectopica “margine libero della palpebra o sottopalpebrale”. 
Lo sfregamento continuo di questi peli o ciglia sulla cornea provoca irritazione della cornea fino alla formazione di ulcera.

Causa 
Sembra possibile una certa ereditarietà.

Diagnosi 
Aumento della lacrimazione, congiuntivite e lesioni corneali. E' importante rilevare i peli o le ciglia ectopiche con lente d'ingrandimento. 

Trattamento 
Elettroepilazione o asportazione chirurgica della radice del pelo.

ENTROPION frequenza (++)

L'entropion consiste nell'inversione di parte o di tutto il margine palpebrale verso l'occhio e la cornea. 
La gravità dipende dall'angolo d'inversione che va dai 45° ai90° e nelle forme più gravi ai 180°.

Causa 
Anomalia ereditaria influenzata dalla conformazione cranica e dalla presenza di eccessive pieghe cutanee. 
Può colpire sia la palpebra superiore che inferiore o l'angolo esterno dell'occhio. Nel BI è frequente l'entropion angolare con compromissione della zona laterale delle palpebre.

Sintomi 
Lo sfregamento continuo della parte cutanea delle palpebre sulla cornea irrita l'occhio con lacrimazione eccessiva, cute e palpebre bagnate, secrezioni mucopurulente, occhio chiuso per il dolore corneale, nei casi più gravi infiammazione corneale con granulazioni fino alla formazione di ulcere e panno corneale con compromissione della vista.

Diagnosi 
Si valuta con la visita clinica.

Trattamento 
Chirurgico. Si pratica una plastica cutanea palpebrale. Le tecniche da applicare sono legate al difetto da correggere.

LESIONI CORNEALI frequenza (++)

E' della massima importanza differenziare le lesioni corneali in base alle diverse cause perché cambiano i trattamenti da applicare.

Cheratite superficiale “infiammazione superficiale della cornea” ( frequenza +++ ) 
Ulcera corneale superficiale ( frequenza ++ ) 
Ulcera corneale profonda (frequenza + ) 
Perforazione corneale ( frequenza+/- )

Cause 
Generalmente la cheratite nel BI è secondaria a: 
1. riduzione o mancanza di secrezione lacrimale (KCS) 
2. irritazione prodotta da peli, ciglia ectopiche e entropion 
3. infiammazione per malattie della zona interna dell'occhio


Come si presenta ed evoluzione 
Edema corneale, proliferazione vascolare superficiale, formazione di granulazioni, cicatrizzazione e pigmentazione. 
Se non c'è proliferazione, ma perdita di tessuto, siamo di fronte ad un'ulcera corneale. 
Per valutare la perdita di tessuto si colora la cornea con fluoresceina. 
Se la fluoresceina colora piccole zone di cornea siamo di fronte ad un' ulcera. 
Questo passaggio è fondamentale perché la terapia varia a seconda che sia ulcera corneale o cheratite superficiale, quindi è necessaria una visita oculistica approfondita. 
Se notate ulcere profonde, ulcere provocate da corpo estraneo o da graffio di gatto rivolgetevi rapidamente al vostro veterinario.

Prevenzione 
Non trascurate problemi come entropion, ciglia ectopiche e cerry eyes, portate rapidamente il bullo alla chirurgia per correggere questi difetti ed evitare la formazione di ulcere corneali.

Trattamento 
Per le cheratiti superficiali e le ulcere corneali un buon trattamento medico locale risolve il problema. 
Chirurgia per ulcere profonde o perforate.

Prognosi 
Riservata per le ulcere profonde e per le perforazioni corneali.